SERVIZI > Scansione Laser e Tomografia


SCANSIONE LASER E TOMOGRAFIA

Il braccio di tastatura a 7 assi sul quale è montato una testina laser permette di disporre di un innovativo sistema ibrido di scansione per il rilievo della forma di un oggetto. Le superfici da digitalizzare vengono acquisite sotto forma di una nuvola di punti costituita da decine di migliaia di punti. Flessibilità e potenza del laser vengono combinate alla precisione del tastatore meccanico garantendo estrema accuratezza. Il braccio antropomorfo permette di acquisire punti di un qualsiasi oggetto di qualsiasi forma colore e dimensione con la possibilità di utilizzare i dati acquisiti per 2 scopi differenti: - Comparare la "nuvola di punti" acquisita dell'oggetto con il modello CAD 3D di riferimento - Utilizzare la "nuvola di punti acquisita" per arrivare alla creazione di un vero e proprio file CAD 3D (Reverse Engineering). La portabilità dello strumento ci permette di raggiungervi e di eseguire le scansioni, di oggetti difficilmente trasportabili, direttamente in loco.

A differenza dei classici sistemi di misura 2D la scansione laser permette di avere una visione più completa di eventuali divergenze tra modello 3D e particolare scansionato. Tramite la scansione laser sono possibili diverse tipologie di analisi:
Confronto 3D - Confronto 2D - Annotazioni scostamenti XYZ - Analisi spessori di parete Calcolo degli spigoli - Confronto contorno -Analisi sezioni

CONTROLLO QUALITA' SRL tramite una collaborazione offre inoltre servizi di Tomografia computerizzata ad alta risoluzione

La precisione della scansione a raggi X determina in maniera fondamentale tutte le successive valutazioni dei dati. Per avere ottimi risultati metrologici gli algoritmi di ricostruzione devono tener conto di tutte le variabili fisiche che possono intervenire durante la scansione CT quali ad es. le diverse opacità dei pezzi.
La tomografia offre un’ampia gamma di moduli per l'ottimizzazione dell’analisi volumetrica come la correzione automatica dell’intensità dei raggi. Migliore è la acquisizione 2D delle immagini, migliore è la ricostruzione volumetrica del particolare 3D. Quindi anche un’analisi dimensionale risulta più accurata. Con un sistema di scansione tomografica si po’ ottenere un errore massimo < +/- 1 micron.