Perché un controllo dimensionale sulle lastre ceramiche?

Perché i difetti delle piastrelle, che per anni non sono stati sottoposti a operazioni di controllo dimensionale (se non a processi di misura estremamente elementari), venivano aggiustati e ridimensionati durante le operazioni di posa.
Senza resi o lamentele.
Se questo è sempre stato possibile con mattonelle di dimensioni relativamente piccole, con le lastre di grande formato diventa però impossibile.

Su dimensioni così grandi è impossibile aggiustare l’errore durante la posa. Un errore di ortogonalità su una lastra 100×200 cm non è gestibile e deve essere identificato subito.

Reverse & Quality srl ha quindi accolto l’esigenza di correggere macchine e processi del settore ceramico. Siamo stati i primi ad applicare la metrologia e l’esperienza pluridecennale dei settori della meccanica al servizio del mondo ceramico per migliorarne i processi di controllo dimensionale.
Il Centro Ceramico Bologna, riferimento per il settore, ci ha contattato per interpretare e applicare le norme internazionali che regolano il settore ceramico, e per le quali è oggi necessario effettuare dei controlli.

Come avvengono i controlli dimensionali sulle lastre ceramiche?

Il controllo ceramico che Reverse & Quality Srl effettua sulle lastre di grande formato è di due tipi.

Controllo dimensionale delle lastre ceramiche per conto di Centro Ceramico Bologna con la quale collaboriamo per l’adeguamento delle varie norme internazionali, prevalentemente lastre di grande formato.
Attualmente le tecnologie applicate all’interno delle ceramiche non permettono di controllare dimensioni che siano oltre 100×100 cm.
Queste tecnologie hanno un’incertezza di misura elevata: con le nostre macchine riusciamo ad andare ben oltre a questa misura, e garantire un’incertezza di misura di pochi millesimi di millimetro. Con pochi limiti dimensionali possiamo infatti controllare lastre fino 5 x 3 metri e anche.

Controllo dimensionale su campioni primari in alluminio, eseguiti direttamente da Reverse & Quality, che sono utilizzati nei vari reparti scelta per verificare il dimensionale della produzione. Sono campioni che servono a tarare le macchine e che validano i prodotti finali.
I controlli dimensionali si effettuano con l’ausilio di:

  • CMM: macchine a controllo tridimensionale coordinate
  • bracci antropomorfi
  • Laser Tracker.

In base alle norme il campione ceramico ed i campioni primari vengono controllati per poi redigere il relativo report. Reverse & Quality srl effettua il controllo dei campioni primari o presso la propria sede o direttamente presso la sede del cliente per le lastre più grandi.
I controlli dimensionali nel settore ceramico aiutano gli enti a migliorare e modernizzare i processi produttivi, con uno scambio di informazioni e know-how tecnico e normativo che supportano l’evoluzione e lo sviluppo della ceramica italiana.

Per informazioni sul controllo dimensionale per il settore ceramico, contattaci!